Staff

SANDRA BERTUZZI
Direttore artistico e Regista di Fantateatro

Di lei dicono i suoi collaboratori:

  • La sua disponibilità, il suo entusiasmo e la sua abilità sono un esempio da seguire costantemente e che incarna perfettamente lo spirito della Compagnia. Senza di lei Fantateatro non esisterebbe, non racconterebbe le storie che racconta, e tutti i nostri spettatori sarebbero tristissimi ed inconsolabili (per non parlare di noi…).

  • Io l’ho seguita qua apposta, perchè volevo tornare a lavorare con lei: è un vulcano di idee in esplosione, è un insieme di passione e tempo dedicato a questo lavoro che ci accomuna nella gioia di fare quello che facciamo.

  • Sandra è Tutto è il motore, il vigore di FantaTeatro è il nostro collante, è grazie a lei se ora siamo tutti qui a lavorare e divertirci insieme. Descriverla in poche parole è quasi un eresia. Lei scrive i testi, fa le regie, fa da cuscinetto tra tutti noi, riesce a darci nuova energia quando siamo scarichi e a rimetterci in carreggiata quando sbagliamo. È un capo che tutti vorrebbero avere, un po’ mamma un po’ papà, ma soprattutto un po’ tanto Sandra.
  • Il Fantateatro è una strana macchina dove gli ingranaggi umani che girano attorno a Sandra Bertuzzi, in questi anni, hanno avuto la possibilità di esprimere ciò che avevano dentro. Insieme. E questa è la nostra grande fortuna.

 

UMBERTO FIORELLI
Attore, Autore, Reg
ista e Formatore, Responsabile Comunicazione e Laboratori Adulti

Umberto ossia il “narratore” in gran parte delle Fantafavole… per lui l’incontro con il teatro ragazzi è stata una rivelazione, la scoperta di un’ opportunità meravigliosa: far divertire, commuovere e riflettere allo stesso tempo una famiglia intera. Contribuire alla creazione e all’educazione di un nuovo pubblico teatrale, sia di bambini sia di genitori, prendendo parte al miglioramento della società. Un lavoro che lo rende orgoglioso. Attore per il Teatro Dehon dal 1995 al 1999, ha studiato la clownerie con Philip Radice, la commedia dell’Arte con Antonio Fava, la danza haitiana con Gilles Coullet, il canto difonico con Andrea De Luca, il movimento con Sara Cappelletti, il teatro comico con Bruno Nataloni e Corrado Nuzzo. Ha partecipato a cortometraggi premiati in concorsi nazionali, tournèe teatrali in tutta Italia, spettacoli teatrali di prosa, d’avanguardia e di ricerca. Ha condotto programmi radiofonici e vinto concorsi teatrali. Ma ora che fa parte di Fantateatro, non cambierebbe lavoro per nulla al mondo.

GIANLUCA FIORETTI
Attore, Formatore, 
Responsabile Vendite e  Scuole

Dopo 15 anni di pallavolo, 1 anno in giro nei villaggi turistici e un discreto numero di apparizioni sul palco come cantante in una band, decide di frequentare l’Accademia di Arte Drammatica dell’Antoniano dove si diploma come attore brillante studiando con Marco Baliani, Anna Proclemer, Mario Missiroli e Roberto Citran, e a soli 27 anni è tra i “padri” fondatori di Fantateatro.

Oltre a votarsi anima e corpo alla sua attività di Responsabile Vendite e Scuole per la Compagnia, riesce, nel tempo libero, a dedicarsi a vari hobbies tra cui apparizioni occasionali nella serie TV “Boris” e spettacoli originali per il Duo Comico i “Centoeurioni”. Si definisce il “bello” della compagnia, ma la Compagnia gli affida sempre i ruoli di personaggi un po’ teneri e impacciati…. è capace di canticchiare anche mentre si allaccia le scarpe….Se vi capiterà di parlare con lui al telefono, sarà sicuramente per chiedere un preventivo e verrete presto accontentati…!

 

TOMMASO FORTUNATO
Attore, Formatore, Regista

Laureato al Dams spettacolo, dopo anni di laboratori e recital con Arnaldo Picchi e dopo aver girato con diverse compagnie (Andres Morte, Luigi Squarzina, Sergio Fantoni), Tommy approda a Fantateatro. Da quando ha conosciuto Sandra Bertuzzi ha scoperto come canalizzare le sue energie. Il teatro è sempre stato una costante nella sua vita: suo padre, suo zio, sua zia, sua cugina.., ma il Teatro Ragazzi è diverso: “Raccontare. Far ridere. Far emozionare. Il pubblico è il peggiore che ti possa capitare se non ci sai fare. Il migliore se ami quello che stai facendo.”

Cinque cose che ama: fare il “circo meccanico” con suo figlio Orlando, la pancia di Monalisa, ridere e far ridere in scena usando “il Metodo” (antica disciplina in cui si tendono i muscoli della faccia così da assomigliare ad un cavernicolo non particolarmente furbo), andare “a caccia di curve” con la BMW R45, il cinghiale con le bacche di ginepro e la liquirizia. Cinque cose che odia: cercare parcheggio per ore quando potrebbe fare il circo meccanico con Orlando, la sua schiena quando s’incricca, non poter scarabocchiare, scordare, il pesto alla genovese.

 

FABIO GOVONI
Attore, Pedagogista e Formatore, Responsabile Lab
oratori

Oltre ad essere molto preciso ed avere una folta chioma di capelli ricci, Fabio è il pedagogista della compagnia. Ha lavorato come educatore e maestro per tanti anni finchè, ipnotizzato dal carisma irresistibile della Bertuzzi, non ha deciso di fare il grande salto e passare a Fantateatro, coniugando così la sua passione per l’arte ed il teatro con le competenze educative. Nella sua vita ha fatto di tutto: l’operaio, l’elettricista, il fonico, l’insegnante in un CFP, il laureato in scienze dell’educazione, l’attore a livello amatoriale, il cantante in una band rock, e chissà cos’altro.

A livello artistico, a detta sua, sa fare tutto e niente e tutto un po’ così, perchè gli piace recitare, ma non ha mai fatto una scuola, gli piace disegnare, ma non ha mai imparato la tecnica, gli piace cantare, ma non ha mai preso lezioni. Insomma la sua caratteristica è la passione per il suo lavoro, che non cambierebbe per nulla al mondo, perchè “è il più bello che esiste, e anche se non ha orari, e lavori i sabati, le domeniche, e i festivi, però fai il lavoro che tutti vorrebbero fare, lavori in scena e coi bambini, preparando materiale artistico di tutti i tipi, queste son cose che gli altri possono fare solo nel tempo libero…”. E se non bastasse…ci pensano Maddalena e Federico, i suoi due bimbi, a fargli fare gli straordinari a casa ogni sera.

MARCO MANDRIOLI
Attore, Formatore

Marco Mandrioli, più conosciuto come Marcone, anche detto 7.0, da piccolo voleva fare la ballerina…di lui dicono che è nato rilassato, è camaleontico, dove si mette si adatta.

Ha iniziato a fare teatro a 10 anni in Parrocchia, con Sandra Bertuzzi e sua sorella che erano le sue maestre d’arte. Poi c’è stata l’adolescenza… che è stata una piacevole devastazione. A 18 anni, dopo la maturità classica, si è buttato a capofitto nel mondo del Teatro, salendo sul “treno” della Compagnia, ed è ancora qua, sul palcoscenico h24!

Niente male per uno che da bimbo era timidissimo e piagnucolone, e passava le serate a casa della nonna a provare improbabili travestimenti da superman (attaccandosi alla sottoveste della malcapitata), da cuoco o da Zorro per far ridere i presenti.

È un vorace appassionato della vita in tutte le sue sfaccettature, si è cimentato in tante discipline dal pattinaggio artistico, all’animazione per bambini, dai lavori manuali all’alta tecnologia, dalla passione per i viaggi, all’amore sconsiderato per gli States e la Tv. Infatti la Sandra gli chiede spesso, “ma tu Marcone, cos’è che non sai fare”? Pronto a dare sempre il 100% per la Compagnia, ha già una chiara idea del suo prossimo futuro: tra soli 10 anni, la sua carriera di attore sfocerà in quella di ballerino con un fantastico One Man Show!

 

MONALISA VERHOVEN
Attrice, Costumista e Formatrice

Il suo nome è Mona Lisa. La sua esperienza teatrale è simile a quella di molte attrici, ma un incontro speciale la trasformò in un lavoro “da favola”! Dopo aver frequentato la scuola d’arte drammatica “Paolo Grassi” a Milano, ricevuto una menzione speciale al “premio Hystrio” e partecipato a una tournée con il regista Giulio Cavalli, decise di frequentare uno stage estivo di teatro d’avanguardia con uno dei fondatori della “Fura dels Baus”.

Tutto andava per il meglio… quando proprio quello stage fu galeotto…Incontrò un ragazzo e fu subito amore. Sembrava un bravo ragazzo, carino, educato… e invece presto si rivelò per quello che era. Nientepopòdimenochè: l’Orco Puzza!

Un orco che la trascinò inevitabilmente nel mondo delle fate e dei folletti, trasformandola, per amore, in una principessa: la sua.

FEDERICO ZUNTINI
Scenografo e Grafico, Pupazzaro
Trentasette anni, bolognese, vegetariano e autodidatta … uomo di poche parole, ma tante creazioni, a detta sua “non sa fare niente” , ma la verità è che è nato con un dono prezioso, la capacità di dar vita ad ogni sua idea attraverso creazioni artistiche originali e fantasiose.

Per Fantateatro è scenografo, pupazzaro, cartoonist, disegnatore, fumettista, artista grafico, e chi più ne ha più ne metta. Praticamente incapace di dedicarsi ad una sola cosa, perchè sempre divorato dalla voglia di sperimentarne di nuove. Senza di lui ogni Fanta-spettacolo perderebbe quel pizzico di magia in più che solo l’arte sa dare e sicuramente sarebbe molto più grigio e meno… interattivo!